Homepage Email Skype Maps Previsioni Meteo Ferrara Webcam Ferrara Time Partner Sitemap

Sagra dell' Anguilla

A Comacchio con la guida

Il Delta che non conosci

Visite Guidate a Ferrara

 
 » FERRARA CITTÀ D' ARTE
 

Cenni storici
(tratto da Ferraraterraeacqua.it)
Le origini di Ferrara sono avvolte nel mistero. Il suo nome comparve per la prima volta in un documento del 753, emanato dal re longobardo Desiderio. La città sorse alla biforcazione dell’antico corso del Po nei due rami di Volano e Primaro e nel Medioevo divenne libero Comune, iniziando a svilupparsi sulla riva sinistra, verso nord.


Il porto fluviale era collocato sotto le mura meridionali fino a quando, nel XII secolo, una impressionante serie di alluvioni spostò l’alveo più a nord. Sulle terre che il fiume lasciò progressivamente libere, interrandosi, si cominciò a costruire e con il duca Borso d’Este, nel XV secolo, la zona venne inglobata dentro le mura.
A sud dell’attuale centro sorge quindi la città più antica, estesa longitudinalmente lungo le antiche rive del grande fiume (Via delle Volte, Via Ripagrande) e intersecata dalle strade che mettevano in comunicazione il porto con la zona dei mercati (via S. Romano). La struttura medievale, in larga parte intatta, offre scorci di grande suggestione e preserva importanti edifici civili e religiosi.
 
Verso est, l’antica via di San Francesco (attuali vie Adelardi, Voltapaletto e Savonarola) costituisce l’asse portante dei nuovi quartieri voluti da Nicolò III d’Este: lungo questa strada elegante del primo Rinascimento, sorgono numerosi i palazzi, le case signorili e le grandi chiese.
Durante tutto il Medioevo e per quasi tutto il XV secolo, il confine settentrionale della città correva lungo l’attuale asse viario Viale Cavour - Corso Giovecca.
 
 Nell’anno 1492 il duca Ercole I d’Este ordinò l’estensione della città verso nord ed incaricò del lavoro Biagio Rossetti, uno dei più grandi ed originali architetti ed urbanisti del Rinascimento italiano. L’ampliamento, denominato in onore del duca "Addizione Erculea", portò al raddoppio della superficie di Ferrara e venne fuso alla città più antica con un progetto d’avanguardia: il Quadrivio dei Diamanti, nuove strade ampie e rettilinee lungo le quali sorsero in breve tempo eleganti palazzi, piazze ariose e verdi giardini.
Proprio in virtù di questo nuovo spazio, pianificato secondo "moderni" ed originali canoni architettonici, Ferrara è stata dichiarata dall’UNESCO città Patrimonio dell’Umanità.
 



file allegato  Scarica allegato
 








 
Agriturismo Novara
Via Ferrara, 61 44020 Dogato di Ostellato (FE)
Tel.: +39 0533651097 / 3384713286 - Fax: +39 0533652042
Email: info@agriturismonovara.it
Web: www.agriturismonovara.it
© 2018 Agriturismo Novara - P.Iva: 00191170380
Web development UTILITY STUDIO